COMMUNICATION AND PRAGMATIC SKILLTRAINING

Catania, sabato 21 e domenica 22 settembre 2019

SCARICA IL PDF ISCRIVITI


INFORMAZIONI

Segreteria Organizzativa e Provider ECM: AV Eventi e Formazione

Data: sabato 21 e domenica 22 settembre 2019

Location: Sede da stabilire

Destinatari: Logopedisti e Studenti del CDL in Logopedia

Crediti ECM: 17,5

Partecipanti: 50

Docenti:
Dott. Enrico Iurato
Dott.ssa Emanuela Leone Sciabolazza
Dott. Giovanni Masciarelli

Costo: Previste riduzioni per i primi 20 iscritti: le iscrizioni dovranno essere perfezionate entro e non oltre il 30 marzo 2019 (quote EB, Early Bird).
 
Logopedisti non soci, altre figure professionali: Euro 220 Quota EB: Euro 190
 
Logopedisti soci FLI e SSLI : Euro 190 Quota EB: Euro 170
 
Soci Associazione Paroleincerchio: Euro 170 (Quota EB non prevista)
 
Per gli studenti del Corso di Laurea in Logopedia, la riduzione è accordata esclusivamente a gruppi di almeno tre partecipanti.
 
Uditori (studenti del CdL in Logopedia, senza crediti ECM):* Euro 130 Gruppi: Euro 110
 
* quota non applicabile ai logopedisti iscritti al Corso di Laurea specialistica
 
Le suddette quote di partecipazione, esenti da IVA, sono comprensive dell’iscrizione annuale all’Associazione Paroleincerchio in qualità di soci frequentatori, con la possibilità di usufruire di tariffe agevolate per la partecipazione al prossimo evento formativo organizzato nell’anno in corso.

DESCRIZIONE

Comunicare significa riuscire a creare nuovi significati in un’interazione, nell’ambito della quale il senso sia continuamente condiviso da chi vi partecipa. Comunicare nelle interazioni sociali significa andare oltre il significato letterale dell’enunciato e utilizzare il contesto per costruire significati condivisi: in tal senso è necessario comprendere le intenzioni dei parlanti all’interno dell’ambito linguistico, extralinguistico e sociale in cui avviene lo scambio comunicativo. La capacità di decodificare l’intenzionalità comunicativa sottostante i messaggi verbali e non verbali di una cornice relazionale è organizzata è governata dalla competenza pragmatica e dalle competenze socio-comunicative nel loro complesso. I domini che le presiedono e declinano sono quattro: cognizione sociale, pragmatica verbale, pragmatica non verbale e interazione sociale. Ciascuna di queste aree ha una sua natura ricettiva ed espressiva, che necessitano di essere considerate interdipendenti e correlate tra loro. CaPs-T è un modello di analisi e trattamento delle abilità pragmatiche in età evolutiva. Il programma formativo è strutturato in due diversi livelli: base e avanzato (previsto entro primo semestre 2020 e riservato ai partecipanti del corso livello base). Il corso livello base mira a fornire profonde conoscenze di comprensione e manipolazione delle abilità socioconversazionali e pragmatiche, nonché dei relativi protocolli osservativi e degli strumenti di valutazione. Il trattamento riabilitativo verrà affrontato in maniera trasversale nei diversi domini e nelle diverse fasce evolutive. Valutazione: l’obiettivo è l’acquisizione delle procedure d’uso e dell’interpretazione dei dati forniti da strumenti standardizzati di valutazione e tecniche osservative che rilevano i diversi processi cognitivi che caratterizzano i deficit nell’uso sociale del linguaggio A tal fine si farà riferimento allo studio dei modelli cognitivi elaborati a partire dai dati sperimentali e clinici provenienti dalla psicologia e dalla neuropsicologia dello sviluppo. Si darà ampio spazio alla discussione di casi clinici, alla visione di materiale video relativa alla somministrazione dei test e a lavori laboratoriali pratici. Trattamento: l’obiettivo è l’acquisizione di tecniche di intervento nella riabilitazione dell’uso sociale del linguaggio, tecniche finalizzate al potenziamento di abilità emergenti e al trattamento delle abilità carenti. In questo senso, l’intervento riabilitativo è mirato a incrementare i processi cognitivi relativi alla competenza pragmatica, così che l’intervento si applichi alla pragmatica e ai comportamenti ad essa correlati. L’intervento riabilitativo sarà focalizzato sugli atti comunicativi, linguistici e non linguistici, sul registro conversazionale, sulle abilità conversazionali di regolazione del discorso, sulla generazione di inferenze e sulla comunicazione referenziale. In questo senso si stimolerà nei partecipanti un approccio alla riabilitazione cognitiva, che si basa sull’uso combinato di diverse tecniche di intervento utili a lavorare l’integrazione delle competenze necessarie per un efficiente uso del linguaggio. Si darà ampio spazio alla discussione di casi clinici, alla presentazione e visione dello specifico programma di intervento proposto e a lavori di tipo laboratoriale. Il corso livello base si articolerà in due giornate. Nella mattina della prima giornata si affronteranno temi di carattere teorico generale, mentre nel pomeriggio si affronterà il dominio della Pragmatica linguistica in una prospettiva cognitiva. Nella mattina della seconda giornata verranno sviluppati i domini della Pragmatica non verbale e quello dell’Interazione sociale, per concludere con la discussione di casi clinici ed esemplificazioni di trattamento all’interno dei singoli domini e nelle diverse fasce di età.