SESSO DIS-ABILITATO. EDUCAZIONE AI SENTIMENTI, ALLE EMOZIONI E ALLA SESSUALITÀ

3 Ottobre 2020 / 3 Ottobre 2021 – Il quadernoECM è un corso FAD

ANTEPRIMA ISCRIVITI


INFORMAZIONI

Costo: 14,90 € (IVA inclusa)

Crediti ECM: 4

Il quadernoECM è scaricabile

dal 3 Ottobre 2020 al 3 Ottobre 2021

Destinatari: Tutte le professioni sanitarie.

Autore e Responsabile Scientifico:

Dott.ssa Annamaria Venere

Accreditamento ECM: Per avere diritto ai crediti formativi ECM è obbligatorio:

  • Scaricare il quaderno monografico ECM;
  • Compilare e superare il test di verifica con almeno il 75% delle risposte esatte;
  • Compilare il questionario di gradimento.

Dopo gli opportuni controlli effettuati dal provider ECM, sarà possibile scaricare l’attestato ECM dalla vostra area riservata.

COME SCARICARE IL QUADERNO

Il quadernoECM è un corso FAD

1. Clicca sul tasto ISCRIVITI, accedi al portale e se non sei ancora registrato, procedi con la registrazione;

2. Riceverai nella tua mail un LINK DI CONFERMA;

3. ACCEDI al portale, usando le tue credenziali (username e password), paga con PayPal o Bonifico Bancario;

4. Vai nella tua HOME PERSONALE e clicca su “ACCEDI ALLA PIATTAFORMA”.

 

IL COSTO COMPRENDE

  • Libro in formato ePub (lettura su iPad, PC, tablet, eBook reader)
  • Libro in formato PDF
  • Accesso al test di apprendimento e al questionario di qualità ECM
  • Ricezione dell’attestato ECM

DESCRIZIONE – SESSO DIS-ABILITATO. EDUCAZIONE AI SENTIMENTI, ALLE EMOZIONI E ALLA SESSUALITÀ

Il quaderno esamina la relazione tra disabilità, appagamento sessuale e benessere psicosociale. Si evidenzia come le persone con disabilità, sia fisiche che intellettive, siano molto spesso considerate asessuate o perennemente relegate in una condizione d’infantilità. Si rileva che tutto ciò che risulta legato alla sfera sessuale viene negato così come le possibilità di accostarsi a una relazione sentimentale, poiché percepito come inappropriato non solo dai familiari ma anche dagli operatori della salute, facilitando pregiudizi e false attribuzioni.

Negli ultimi anni si è assistito, finalmente, ad una nuova evoluzione con l’introduzione della figura dell’assistente sessuale (O.E.A.S.), un operatore/operatrice che si offre di dare il proprio supporto nella gestione dell’affettività, della corporeità e sessualità.

L’obiettivo del lavoro è dunque, screditare i falsi miti legati alla sessualità e alle capacità che hanno queste persone di poter affrontare tranquillamente la loro vita emotiva e sessuale. Il mondo dei normodotati è spesso insufficientemente preparato, dal punto di vista culturale ed emozionale, ad accogliere questo aspetto e di frequente si mira ad agevolare la loro emancipazione in termini d’inclusione scolastica e lavorativa, di ottenimento di autonomia e abilità, lasciando in secondo piano aspetti di rilievo per la crescita personale. Con questo lavoro, infine, si vuole sostenere la libertà del connubio sesso – disabili, senza pregiudizi ed in piena libertà.